31 dic 2012

Timballo di tortelli

Ingredienti:
500 grammi di tortelli ricotta e spinaci
1 litro di latte
3 cucchiai di farina
6 fette di prosciutto cotto
1/2 panetto di burro
olio evo q.b.
pan grattato
prezzemolo
noce moscata
pepe
formaggio grattugiato

Intanto preparate la besciamella facendo struggere  piano piano in una pentola il burro con un po' di sale, appena strutto aggiungete un cucchiaio alla volta di farina senza smettere mai di mescolare con una frusta da dolci, poi aggiungete il latte a filo sempre senza smettere di mescolare e continuate finchè il tutto comincia a rapprendersi, deve rimanere una besciamella liquida.
 Spegnete il fuoco, aggiungete del prezzemolo tritato e noce moscata a vostro gusto.
Adesso ungete con l'olio uno stampo da dolci, passatelo con il pangrattato e foderatelo con le fette di prosciutto. 
Poi adagiatevi i tortellini crudi. ricoprite con la besciamella e pepate, se la besciamella fosse troppo solida aggiungete un pochino di brodo. Ripiegate il prosciutto e mettete in forno a 180 gradi per una quarantina di minuti circa.
Far freddare, una volta freddato rovesciate il timballo in un vassoio da forno, cospargete con formaggio grattugiato e fate gratinare.
Pronto!

22 dic 2012

Nuovi esperimenti di cosmetici fai da te

COSMETICI FAI DA TE (io acquisto i componenti base su aromazone, sono convenienti e ottimi)

Rossetto: polvere minerale, cera d'api, olio di jojoba, miele.
latte detergente: base neutra+acqua distillata+olio jojoba + oe teatree, elemi,limone,verbena, lavanda
crema notte: base neutra+ gel aloe+olio jojoba + oe elemi,legno di rosa, geranio,limone,verbena, lavanda
burro massaggio dolori contratture e circolazione: olio di copra+oe lavanda, rosmarino,teatree, legno di cedro, limone, cardamomo, betulla (poca)
impacco capelli pre schampoo: olio di copra+monoi solido + oe  betulla, legno di cedro, limone, rosmarino, verbena

18 dic 2012

Il mio PANETTONE (o una specie)

Ingredienti:
Una confezione di pasta per pizza( se la fate voi con la pasta madre meglio!)
Due pigne di uva passita
Tre uova
Zucchero l'ho messo a Occhio (vedi quantità nella foto)
Mezzo panetto di burro da 125 g (io uso quello leggero)
La scorza di un limone grattugiata
Due o tre cucchiai di zucchero a velo
Due o tre cucchiai di farina di mandorle Acqua QB
Mettere tutto insieme in una ciotola e impastare bene (l'uva è meglio se la passate nella farina prima di aggiungerla)  se vedete che l'impasto è troppo morbido aggiungete un pochino di farina.
Quando avete fatto l'impasto mettetelo in una ciotola imburrata e passata con farina di mandorle o pan grattato o farina, in pirex o di altro materiale purchè abbia i bordi alti in modo che venga poi la forma del panettone e lasciate lievitare tutto tre o quattro ore. Tagliatelo sopra a croce.

Quando ha lievitato mettete nel forno a 160° per almeno un'ora state attenti che non bruci sotto e sopra.
A questo punto mescolate la farina di mandorle con lo zucchero a velo e un pochino di acqua in modo da formare una cremina che verserete sopra il panettone, rimettete in forno finché la glassa non fa la crosticina che viene tipo una glassatura.
Ecco fatto...il mio è venuto proprio buono!

15 dic 2012

Arancia caramellata con olive nere amare

ingredienti:
1 arancia grande e biologica
olive nere crude (io ho le mie )
sale aromatico alle erbe
zucchero (meglio di canna)
sale e pepe
olio evo
aceto balsamico
Slatate velocemente le olive in un padellino con poco olio e un po di sale aromatico alle erbe.
Fate a fette l'arancia e la disponete in una pirofila cosparsa di zucchero. Sopra cospargete di nuovo zucchero, una macinata di sale e di pepe e una spruzzatina di aceto balsamico. Disponete sopra le olive e mettete in forno a 180 gradi circa a caramellare.

Schiacciata con uva passita

Schiacciata con uva passa
ingredienti:
Pasta per pizza (io l'ho presa pronta ma se siete bravi ve la fate da soli che è meglio)
uvetta appassita (noi abbiamo la nostra uva da vino, ottima anche se ha gli acini...potete sostituire con unva fresca o uvetta)
rosmarino
sale
pepe
olio evo
Stendete la pasta da pizza ungendola diolio sotto e sopra, c mettete l'uvetta e il rosmarino, una macinata di sale e di pepe e mettete in forno a 200 gradi circa per una ventina di minuti.

Farfalle con verdurine

Ingredienti
farfalle o altra pasta a piacimento
2 cipolle
3 spicchi d'aglio
4 o 5 carote
1 sedano sfogliato
una scodella di piselli surgelati ( ofreschi se li avete)
olio evo
timo fresco
sale e pepe
Nell'acqua in cui cuocerete la pasta tritate le cipolle e gli spicchietti di aglio senza anima, fateli cuocere finchè non sono ben cotti e spegnete, quando sarà il momento riaccendete il fuoco per cuocervi dentro la pasta. Tutto questo se non digerite aglio e cipolla, se li digerite bene potete anche unirli direttamente con le altre verdure.
In una padella mettete olio evo a piacimento e  mettete i piselli surgelati con un pochino di acqua, fateli cuocere un po e ritirare l'acqua. A questo punto mettete carote e sedano a pezzettini e il timo fresco e fate saltare in modo che la verdura resti cotta ma non sfatta. Aggiungete sale e pepe a piacere e poi una volta cotta la pasta ce la fate saltare dentro.

CENA VEGANA

Stasera vengono a cena amici vegetariani che si stanno convertendo al vegan...dunque che si fa? Ecco che propongo una cena completa invvece di una sola ricetta! Si tratta di cose veloci da fare, senza impazzire troppo.

Primo piatto: Farfalle con verdurine saltate
Ingredienti
farfalle o altra pasta a piacimento
2 cipolle
3 spicchi d'aglio
4 o 5 carote
1 sedano sfogliato
una scodella di piselli surgelati ( ofreschi se li avete)
olio evo
timo fresco
sale e pepe

Nell'acqua in cui cuocerete la pasta tritate le cipolle e gli spicchietti di aglio senza anima, fateli cuocere finchè non sono ben cotti e spegnete, quando sarà il momento riaccendete il fuoco per cuocervi dentro la pasta. Tutto questo se non digerite aglio e cipolla, se li digerite bene potete anche unirli direttamente con le altre verdure.
In una padella mettete olio evo a piacimento e  mettete i piselli surgelati con un pochino di acqua, fateli cuocere un po e ritirare l'acqua. A questo punto mettete carote e sedano a pezzettini e il timo fresco e fate saltare in modo che la verdura resti cotta ma non sfatta. Aggiungete sale e pepe a piacere e poi una volta cotta la pasta ce la fate saltare dentro.



Come secondo piatto ho deciso di fare diverse cosine da mettere in tavola e mangiarle tutte assieme.

Schiacciata con uva passa
ingredienti:
Pasta per pizza (io l'ho presa pronta ma se siete bravi ve la fate da soli che è meglio)
uvetta appassita (noi abbiamo la nostra uva da vino, ottima anche se ha gli acini...potete sostituire con unva fresca o uvetta)
rosmarino
sale
pepe
olio evo

Stendete la pasta da pizza ungendola diolio sotto e sopra, c mettete l'uvetta e il rosmarino, una macinata di sale e di pepe e mettete in forno a 200 gradi circa per una ventina di minuti.








Arancia caramellata con olive nere amare
ingredienti:
1 arancia grande e biologica
olive nere crude (io ho le mie )
sale aromatico alle erbe
zucchero (meglio di canna)
sale e pepe
olio evo
aceto balsamico
Slatate velocemente le olive in un padellino con poco olio e un po di sale aromatico alle erbe.
Fate a fette l'arancia e la disponete in una pirofila cosparsa di zucchero. Sopra cospargete di nuovo zucchero, una macinata di sale e di pepe e una spruzzatina di aceto balsamico. Disponete sopra le olive e mettete in forno a 180 gradi circa a caramellare.













Castagnaccio
ingredienti:
farina di castagne 500 grammi
sale
rosmarino 
acqua
olio evo

Mettete la farina in una ciotola, aggiungete una presa di sale e aggiungete acqua pian piano mescolando in modo da non formare grumi e da arrivare ad un composto abbastanza liquido. Da ultimo aggiungere un po di olio evo e continuate a girare. Oliare la teglia e versarvi il composto. Cospargere di rosmarino. Ci starebbero bene anche i pinoli ma costano parecchio e non sempre si hanno in casa per cui volendo si possono non mettere oppure sostituirli con le noci o le nocciole.
Infornare a 180 gradi per almeno 40 minuti poi però regolatevi ad occhio in base a quanto vi piace cotto o meno.
Se poi siete solo vegetariani e non vegali con il castagnaccio ci sta benissimo la ricotta (io ho preso quella di pecora dal pastore, ho visto le pecore e so che le tiene bene per cui la mangio anche volentieri!)

Come vedete ho fatto tante cose in forno nella stessa cena, in modo da ottimizzarne l'uso e di utilizzarlo per più cose una volta caldo.




25 nov 2012

Arista con fichi, prugne e mandorle

Ingredienti:
1 pezzo di arista (quella bicolore oppure va bene anche un pezzo di scamerita)
almeno 5 fichi freschi o secchi se non è stagione divisi a metà
almeno 5 prugne fresche o secche se non è stagione
2 belle manciate di mandorle sgusciate ma non pelate
olio evo
brandy o liquore secco tipo acqua di canna
sale aromatico alle erbe 

Metere l'olio nel tegame e quando è caldo mettere la carne già opportunamente salata e massaggiata con il sale alle erbe, sigillarla bene e  sfumare con unbel bicchiere di brandy.
Aggiungere fichi e prugne divisi a metà. Mettere un po di acqua bollente in modo da far cuocere la carne senza che si bruci, coprire e mandare a fuoco lento. Aggiungere acqua calda al bisogno. Tostare a parte le mandorle, una volta cotta la carne la fate freddare e affettatela, coprite con il sugo di frutta che si sarà formato e con le mandorle tostate.

Spaghetti con coda di rospo e aromi

Ingredienti per 2 persone:
2 o 3 filetti di coda di rospo a pezzettini
una bella manciata di gamberetti
olio evo
timo fresco a piacere
salvia fresca almeno 3 foglie
scorza di limone grattugiata
spaghetti (io ne metto circa 80 grammi a testa)
parmigiano grattugiato un paio di cucchiaini
pepe

Mettete tutto assieme in una padella e cuocete poco in modo che il pesce non si indurisca, quando gli spaghetti sono cotti saltateli nel sughetto, da ultimo mettete il parmigiano grattugiato e una macinata di pepe.

Cipolle all'agroburro

Ecco un modo di cucinare le cipolle buono e digeribile!
Io ho preso le cipolle di Certaldo, sono rosse e schiacciate, ottime per questa ricetta.
Ingredienti:
4 o 5 Cipolle rosse di Certaldo (se non le avete viene benissimo con le cipolle di tropea della Polli usate sgocciolate)
2 cucchiai di burro morbido (io uso quello a grassi ridotti)
sale e pepe
aceto balsamico


Mettete nel microonde a 650 le cipolle intere con la buccia finchè non sono praticamente cotte , a questo punto togliete le bucce e le aprite a metà riponendole di nuovo nel contenitore di cottura, corpargetelel di sale e pepe e mettete due cucchiai di burro, una spruzzatina di aceto balsamico e mescolate. Ripassare sempre a 650 per almeno un paio di minuti e sono pronte.

22 nov 2012

Torta salata di cavoli

Ingredienti:
1 confezione pasta sfoglia
Una manciata di foglie di cavolo nero
1 broccolo
Semi di finocchio
Peperoncino
Pasta d'acciughe un bel cucchiaio
Olio evo
5 sottilette
Pane grattugiato

Saltare in padella i cavoli fatti a pezzettini con olio peperoncino, semi di finocchio e pasta di acciughe, coprire col coperchio e far cuocere. Stendere la sfoglia in una teglia da torta, foderare con le sottilette e quando il cavolo e' quasi cotto farlo freddare e mettetelo dentro la sfoglia. Cospargere di pane grattugiato e condire con olio, infornare per una quarantina di minuti a 200 gradi.

19 nov 2012

Il salmone fa amicizia col pecorino

Ecco qui una ricettina veloce veloce!
Ingredienti:
spaghetti
1 bustina di salmone affumicato
2 o 3 cucchiai di pecorino romano grattugiato
2 cucchiai di parmigiano
erba cipollina a volontà
pepe
due cucchiai di burro morbido
la scorza di un limone

Nel mentre che la pasta cuoce mettete in una ciotola tutti gli ingredienti a freddo, il salmone ovviamente a pezzettini e la scorza del limone grattugiata, aggiungete un mestolo di acqua di cottura della pasta e mescolate in modo che il formaggio si sciolga. Scolate la pasta e conditela con il sughetto senza saltarla!

17 nov 2012

Plum cake pere e nocciole

Stavolta ho ceduto alle richieste di mio marito inerenti l'uso di dosi pesate degli ingredienti così ho deciso di fare un dolce seguendo una ricetta altrui. Di fatto, a parte pochissime cose, l'ho modificata parecchio e il dolce è venuto buonissimo, così ho deciso di ripubblicare la mia come se l'avessi inventata di sana pianta.
Ingredienti:
200 gr di zucchero di canna
3 uova
135 gr di olio evo
200 gr farina biologica 00
1/2 bustina di lievito chimico
50 gr di the (io ho usato quello aromatizzato a cannella e cardamomo ma va bene anche altro the)
3 pere
una decina di nocciole

Ho iniziato a sbattere le uova con lo zucchero ed ho aggiunto poi  l'olio, il the, la farina e il lievito. Ho imburrato lo stampo da plum cake e spolverizzato con pan grattato, vi ho versato il composto. Poi ho inserito le pere a fette vericalmente (le ho sbucciate ma si possono anche mettere con la buccia) ed infine ho sparso le nocciole sgusciate.
In forno statico a 180° per circa 55 minuti et voilà!!!
BUONISSIMO!

02 nov 2012

Grappa digestiva

Ecco qua una ricettina per rimaneggiare la grappa qualora ce l'abbiate in casa e non vi piaccia particolarmente. 
ingredienti per circa una bottiglia:
foglie di alloro (almeno 5)
un bel rametto di foglie di mirto
2 o 3 foglie di salvia
1 bella foglia di carciofo (se non avete la pianta potete usare le foglie esterne di un carciofo che usate per mangiarlo oppure un gambo)
1 cucchiaio di semi di finocchio
la scorza di un limone biologico
1 o 2 cucchiai di zucchero di canna

Mettete tutto dentro una caraffa ricoperto dalla grappa, dopo una settimana filtrate. Personalmente ho messo questa grappa in una boccettina con il contagocce perchè invece di berla pura metto una trentina di gocce in un bicchiere di acqua e me la bevo al bisogno.

25 ott 2012

Risotto con pere e salvia sclarea



Risotto con pere e salvia sclarea

ingredienti :

tre pere abate ,

cinque o sei foglie di salvia sclarea ,

riso carnaroli,

pecorino romano grattugiato,

sale e pepe q.b.,

olio evo,

grappa.


procedimento:
Fare a pezzetti le pere e tritare le foglie di salvia sclarea, metterle in olio extravergine di oliva a cuocere con un pochino di sale grosso a vostro piacimento in un tegame. Quando il tutto è ben appassito ci si mette il riso , per due persone sette cucchiai circa, Si fa tostare e si sfuma con un pochino di grappa. Poi portare a cottura con acqua bollente. Da ultimo mantecare con abbondante pecorino romano e una bella macinata di pepe nero.

02 ago 2012

Salsine estive



In questo post vi presento due varianti della stessa salsina di base, la prima è l'ideale per condire la pasta a freddo, tipo pesto per intenderci, la seconda invece è adatta sia da mettere su dei crostini di pane che aggiungere su pomodori, insalate di verdura lessa ecc.






VARIANTE 1


Ingredienti:


2 parti di basilico per 1 parte di prezzemolo


capperi sottaceto in abbondanza


pasta d'acciughe o 3 o 4 acciughe sottolio


olive (facoltativo)


olio evo


peperoncino a vostro gusto






Mettere tutto nel mixer e frullare...già fatto e pronto per condire una pasta a vostro piacimento, ottimo con le tagliatelle all'uovo!






VARIANTE 2


Ingredienti come sopra, solo che aggiungerete anche un paio di cucchiaini o tre di lecitina di soya e senape a vostro piacimento. Così facendo si darà una consistenza come se avessimo usato della maionese ma il risultato sarà molto più leggero!



Questa seconda salsa l'ho usata per condire a freddo un'insalata di barbabietole rosse e patate lessate, un'ottima idea per l'estate!

29 lug 2012

Stufato di ceci



Non sapete come cambiare desitinazione ai ceci? Fateli in stufato!


Il procedimento è semplicissimo, si mettono tutti gli ingredienti insieme nel tegame, si aggiunge un po' d'acqua e si fanno cuocere lentamente.

Ingredienti
olio evo
ceci lessati non stracotti
patate
zucchine
1 peperoncino secco
sale alle erbe (io uso il mio lo trovate qui tra le ricette)
basilico fresco
timo fresco
olive nere (io uso le snocciolate della Polli


Nella foto gli ingredienti sono questi ma volendo potete aggiungere a piacimento anche barbabietole rosse, carote, cipolla.

22 lug 2012

Christmas cake (ribattezzato da me Il dolce vecchio)



Premetto che questa non è una mia invenzione bensì una ricetta della mia amica Karen con tanto di dosi e tutto. Questo dolce si fa a settembre per mangiarlo a Natale, una volta finito ci si fanno dei buchini con gli stuzzicadenti e ogni settimana gli si da da bere un po' di brandy o rum....è delizioso ma è una bomba calorica!!!


Per farlo è necessaria una tortiera di diametro di 20 cm con i bordi parecchio alti (tipo da panettone)






Ingredienti:


150 di ognuno di questi: ciliege candite, fichi secchi, albicocche secche, datteri, uva passa e/o sultanina (io metto le prugne secche al posto dei datteri)


50 gr canditi misti


175 ml rum o brandy


175 g nocciole tostate ( se uno ha mandorle o noci al limite li può mescolare ma il sapore cambia però!)


225 burro morbido


la scorza di un limone grattugiata


225 zucchero di canna


4 uova sbattute


30 ml di sciroppod'acero (facoltativo)


225 gr di farina


10 ml spezie miste (io qui mi faccio d'oro mettendo cannella, zenzero, noce moscata, pepe, coriandolo e cardamomo a volontà!)










Si trita la frutta secca grossolanamente e si lascia un giorno in ammollo in 100 ml di rum o brandy.


Poi si tritano finemente le nocciole ed il resto grossolanamente. Sbattere il burro con la scorza di arancia, aggiungere poi lo zucchero e le uova, per ultimo lo sciroppo.


Setacciare la farina con le spezie e mescolarne metà al composto, poi s mette la frutta ammollata e le nocciole ed infine si finisce di aggiungere la farina.






Una volta messo il composto nella teglia va foderata con della carta da pacchi e legata con uno spago in modo da proteggere l'impasto dal calore perchè il dolce andrà cotto 2,5 ore circa, anche 3 a 150 gradi.

30 giu 2012

Bruschette di lamponi



Ormai per me il lampone è diventato un sostituto del pomodoro a tutti gli effetti! L'altro giorno ho voluto provare a fare le bruschette con i lamponi crudi e sono venute fantastiche!!!


Occorrente:


Del buon pane toscano fatto a fette (volendo potete tostarlo)


una scodella piena di lamponi maturi tagliati a pezzettini


4 o 5 foglie di basilico fresco spezzettato finemente con le mani


2 cucchiaini di zucchero di canna


1 cucchiaino scarso di paprika dolce


sale a vostro gusto


olio evo






Mettete il tutto a macerare in una ciotolina in frigo per almeno un paio di ore mescolando bene, poi disponete sulle fette di pane ed è pronta una gustosissima bruschetta!



26 apr 2012

Deodorante fai da te (fantastico!!!)



Premetto che questa ricetta non l'ho inventata io anche se poi ognuno personalizza a suo modo variando gli olii essenziali e le dosi. Questo deodorante, oltre ad essere sano e a non contanere tutte le sostanze dannose di quelli in commercio, funziona pure meglio di molti deodoranti che ho usato!


Vi occorre innanzitutto dell'acqua demineralizzata (quella che si usa per stirare) e uno spruzzino (io uso quelli di altri deodoranti usati opportunamente lavati e sterilizzati, ma ci sono anche siti che vendono contenitori e varie nuovi per il fai da te).


Mettete in un contenitore l'acqua con tanto bicarbonato di sodio e ce la tenete due ore mescolando di tanto in tanto, la'qua si deve saturare di bicarbonato. Alla fine delle due ore vedrete il bicarbonato depositato in fondo al contenitore e verserete l'acqua nello spruzzino, il bicarbonato avanzato potrete usarlo tranquillamente per un pediluvio oppure come abrasivo per pulire l'acquaio o il bagno.


In un contenitore medio da deodorante io ho messo 15 gocce di OE di teat tree, 10 gocce di OE di lavanda e 10 gocce di OE di melissa, ma gli olii essenziali potete cambiarli a vostro gusto, l'importante è che ci siano tea tree perchè antibatterico e lavanda che lenisce la pelle.


Ogni volta va agitato prima di darlo...provate funziona benissimo!!!!

Burro di cacao al cioccolato



Questa ricettina è semplice semplice anche se occorrono un po' di materie prime di base che una volta acquistate però dureranno parecchio!


Da un po' di tempo mi sto dilettando anche a fare prodotti per la persona onde evitare l'orda di schifezze chimiche e derivati dal petrolio che sono contenuti ovunque.


Dunque per raccogliere il burro di cacao ho usato un piccolo contenitore in vetro di quelli per la pappa reale, ho messo in uguali proporzioni burro di karitè e cioccolato fondente (io usato il blocchetto della novi ma non importa, l'importante è che sia fondente!), ho aggiunto una punta di miele (l'importante è che sia di quello liquido non granuloso perchè i granuli poi restano) ed ho messo in un pentolino a bagnomaria, quando il tutto si è sciolto ho mescolato con una palettina ed ho aggiunto 1 goccia di olio essenziale di tea tree, 1 goccia OE di geranio e 2 gocce di OE di lavanda, ho continuato a mescolare. Una volta freddato verrà un burro solido da prendere con il dito e passarsi sulle labbra. Se volete un effetto più tipo lucidalabbra aggiungete un po' più di miele liquido ed un po' di olio di mandorle dolci, a questo punto potrete usare un pennellino per metterlo sulle labbra!

15 mar 2012

Risotto Mammolo









Ingredienti per 2 persone:


3 mele ( nè troppo acide nè troppo dolci)


1 cucchio raso di the verde in polvere


1 litro abbondante di brodo vegetale (fate bollire l'acqua con sedano carota e cipolla e sale)


erba cipollina


pepe


olio evo


un bel pezzo di burro


qualche cucchiaio di parmigiano grattugiato


7 cucchiai di riso ( io non avevo il carnaroli o il vialone nano purtroppo ma quelli sono i risi migliori per fare il risotto)


1/2 bicchiere di aguardente (è un distillato di canna da zucchero, ma va bene un liquore qualsiasi purchè secco tipo la grappa, la vodka non aromatizzata o il rhum bianco)


una bella manciata di mammole (dette anche violette)






Nel tegame mettete l'olio evo e ci tagliate a pezzettini piccoli le mele sbucciate e il cucchiaio di the verde in polvere, fate appassire, poi mettete il riso e lo fate tostare bene bene sfumandolo poi con l'aguardente. A questo punto aggiungete il brodo vedìgetale per portare a cottura il riso e l'erba cipollina. A cottura ultimata (ricordatevi di lasciare il riso molto morbido perchè con la mantecatura poi rapprende) aggiungete il burro, il pepe, il parmigiano e la manciata di mammole (io per fortuna ne ho tantissime in giardino!). Fate riposare e servite...un risotto sano, gustoso e molto particolare!






Se vi piace il sapore delle violette potete anche semplicemente cuocere della pasta e condirla a freddo con burro, pepe, violette e formaggio, un modo semplice per variare la cucina e colorare il piatto!

23 feb 2012

Plum cake di verdure





Questo plum cake può essere mangiato da solo in quanto è completo perchè contiene verdura, formaggio e farinacei, ottimo da portare in ufficio o come snack spezzafame, oppure anche in abbinamento a formaggi o affettati.










Ingredienti:


4o5 carote


una grossa manciata di lattuga o spinaci crudi


una manciata di mandorle tostate


una tazzina di olio evo


una busta di parmigiano grattugiato


una busta di lievito in polvere per torte salate


un bicchiere colmo di latte (io ho usato quello di capra)


pane grattugiato


sale, pepe, erba cipollina


farina quella che prende






Intanto preparate lo stampo unto con l'olio e passateci dentro il pan grattato.


Poi mettete nel robot le carote, la verdura, le mandorle, l'olio, il parmigiano e tritate. Aggiungete il sale, il pepe e l'erba cipollina poi la busta di lievito ed il latte. Tritate ancora, infine aggiungete la farina un po' alla volta finchè non diventa un composto abbastanza solido ma comunque morbido da poterlo rovesciare nello stampo.


Mettete a cuocere nello stampo nel forno preriscaldato a 180° per i primi venti minuti, poi cuocete ancora una quarantina di minuti a 160°, comunque regolatevi con il vostro forno...io all'inizio metto il calore solo sotto perchè mi aiuti la lievitazione e non mi faccia subito la crosta sopra.

ATTENZIONE!!! Lo stampo del plum cake deve essere rimepito al massimo fino a metà, altrimenti l'impasto non lievita e non cuoce dentro.






VARIANTE: Potete arricchire il plum cake anche aggiungendo all'impasto le uova e dei salumi a pezzettini o formaggi a pezzettini...sarà di certo più gustoso...magari un po' più calorico!

16 feb 2012

Torta con carote, mela e mandorle





Ingredienti:


2 uova (premetto che io uso sempre uova bio anche quando non lo specifico)


1 bustina lievito in polvere


1 carota


1 mela


1 vasetto marmellata di pere (fatta da noi bio, se non l'avete sostituitela con altra marmellata molto dolce)


1/2 bicchiere di olio evo


1 tazzina di uvetta (io metto l'uva passita della mia)


1 tazzina di vinsanto o passito (anche questo ho del nostro ma va bene pure comprato!)


una bella manciata di mandorle sgusciate


Farina 0 quella che prende per diventare un impasto nè troppo duro nè troppo morbido.


Pan grattato per la teglia






Mettete l'uvetta a rinvenire un po' nel vinsanto, nel frattempo tritate la carota a pezzetti molto piccoli(potete anche grattugiarla se volete) e la mela a pezzetti un po' più grossini. Sbattete le uova con il vasetto di marmellata e l'olio evo, aggiungete la carota e la mela a pezzettini e l'uvetta con il vinsanto. Poi aggiungete il lievito e la farina quella che prende. Nel frattempo avreta già unta con l'olio la teglia e cosparsa per bene di pane grattugiato. Versate l'impasto e disponete sopra le mandorle.


Io ho cotto il tutto a 180 gradi per una quarantina di minuti , ma dipende molto dal vostro forno per cui regolatevi!

Tartine matcha



Ieri un amica mi ha regalato il matcha, ovvero the verde in polvere, dicendomi che era buono da usare anche sul gelato o nei dolci...poichè non avevo gelato adatto o altre ricette utilizzabili ho deciso di provarlo così.






Ingredienti


Thè matcha in polvere (io ho quello dalla Via del the di Firenze)


Burro


Sale rosa dell'himalaya


Pane toscano o integrale






Mescolate un tocchetto di burro con una punta di cucchiaino di matcha e una macinata di sale (io di solito uso il sale grosso da macinare al momento ma se non l'avete va bene sale fino da cucina) in modo che venga una crema di un bel verde, spalmate sul pane e gustate!

04 feb 2012

Polpettine vegane alla soya



No, non sono vegana né vegetariana, però non mangio molta carne e soprattutto mi piace sperimentare cose nuove. Le polpettine vegetariane che si trovano in commercio sono spesso infarcite di aglio o di cipolla, cose che la mia digestione non tollera o tollera solo se bollite...quindi oggi ho sperimentato questo impasto che può essere usato per fare delle polpettine o anche dei mini tortini da cuocere in forno.






il procedimento è semplice, si mettono tutti gli ingredienti nel robot e di frullano bene in modo che venga un bell'impasto sodo da poter fare a quenelle e poi friggere oppure adagiare su una teglia con carta forno e cuocere al forno (se non friggete magari mettete un filo d'olio sulle polpettine). Potete anche disporre l'impasto in dei pirottini da muffin e fare degli sformatini.






ingredienti:


400 grammi circa di fagioli di soya lessati (vanno bene anche quelli in barattolo)


2 grosse carote


una bella manciata di prezzemolo


erba cipollina in abbondanza (a vostro gusto)


sale aromatico alle erbe (io metto quello fatto da me)


pepe


pane secco sbriciolato o pan grattato quello che prende in modo da formare un impasto abbastanza sodo (io ho messo pane secco integrale)


facoltativo: curry in polvere

03 feb 2012

Frittelle di riso per celiaci






Non che qualcuno nella mia famiglia sia celiaco...ma visto che le ho fatte senza farina mi è venuto da dargli questo titolo.






Ingredienti (stavolta vi do pure le quantità!)






3 uova


200 grammi di riso bianco (no parboiled!)


150 grammi farina di riso


7 cucchiai di zucchero di canna chiaro (no quello scuro che sa di caramello, se ce l'avete bianco va bene uguale)


400 grami di ricotta (va bene anche quella economica del supermercato)


la buccia di 1 limone


1 seme di cardamomo (se non l'avete potete non metterlo)


cannella un pizzico


olio evo per friggere abbondante.






altro zucchero semolato in abbondanza per rigirarci dentro le frittelle.






Cuocete il riso nell'acqua con un pizzico di sale e 2 cucchiai di zucchero, se ce l'avete aggiungete il cardameomo ed un pizzico di cannella.


La buccia del limone se la volete sentire poco mettetela a bollire con il riso, se invece vi piace molto grattugiatela dopo nell'impasto. Il riso deve diventare scotto. Poi scolatelo e fatelo freddare in una ciotola capiente. Aggiungete i 400 grammi di ricotta, le 3 uova e 5 cucchiai di zucchero. Poi i 150 grammi di farina di riso, l'impasto deve risultare sodo altrimenti assorbe l'olio.


Prendete una padella non troppo grande e mettete tanto olio di oliva, il fritto non si fa a risparmio, magari friggete una volta in meno ma usate l'olio buono e abbondante altrimenti il fritto diventa tossico e cattivo! Quando l'olio e caldo mettete a cucchiaiate o a quenelle l'impasto e poi quando le frittelle sono pronte scolatele superbene.


Rotolatele nello zucchero quando sono ancora tiepide.

27 gen 2012

Mezze maniche al cavolo nero e formaggi



Ingredienti:

mezze maniche (o altra pasta corta tipo penne o chiocciole o fusilli) nella quantità desiderata

una decina di foglie di cavolo nero ma anche di più se siete più di due persone(se non ce l'avete potete sostituire con broccoli verdi)

aglio in polvere

ricotta (almeno 1 etto)

poco latte

parmigiano grattugiato (almeno 6 cucchiai da minestra)

un pizzico di bicarbonato

olio evo

pepe

erba cipollina ( o timo fresco)






Mettete il cavolo tritato nell'acqua di cottura della pasta a freddo con l'aglio in polvere, il sale ed il bicrbonato e fate cuocere almeno un quarto d'ora, poi buttate la pasta e fatela cuocere con il cavolo. Se usate i broccoli invece fateli a pezzettini e buttateli insieme alla pasta perchè hanno bisogno di cuocere meno del cavolo.


Prendete poi il parmigiano, la ricotta, l'olio a piacere, il pepe, l'erba cipollina e un pochino di latte e fate sciogliere molto dolcemente a fuoco bassissimo, altrimenti diventa gommoso.


Quando la pasta è cotta scolate e buttate tutto con la salsa di formaggi e mescolate bene, se volete aggiungete altro parmigiano grattugiato e pepe.

23 gen 2012

Unguenti e spray per la salute NON COMMESTIBILI



Attenzione, le ricette riportate di seguito NON SI MANGIANO!!!






1


UNGUENTO PER TOSSE E RAFFREDDORE (da spalmare invece del vicks che è fatto con derivati del petrolio)


Ingredienti: cera d'api (di quella dell'apicultore), olio di oliva extravergine, olio essenziale al timo, olio essenziale di tea tree


Prendete in dosi uguali cera e olio (un'amica mi ha sugerito due parti di olio ed una di cera per acere un unguento più morbido) e scaldateli a bagno maria in un pentolino, quando si sono sciolti mescolate bene e aggiungete qualche goccia di olio essenziale di timo e di tea tree in base alla quantità che avrete fatto e riponete in un vasetto di vetro. Ricordate che gli oli essenziali vano usati con parsimonia perchè se la quantità è eccessiva possono irritare la pelle.


Spalmatelo poi al bisogno sul petto, sulla gola, ai piedi.






2


UNGUENTO PER MASSAGGI MUSCOLARI


Ingredienti: cera d'api (di quella dell'apicultore), olio di oliva extravergine, olio essenziale di lavanda ( se ce l'avete potete aggiungere anche quelli di verbena e di melissa )


Prendete in dosi uguali cera e olio e scaldateli a bagno maria in un pentolino, quando si sono sciolti mescolate bene e aggiungete qualche goccia di olio essenziale in base alla quantità che avrete fatto. Ad esempio in un vasetto di quelli piccoli da capperi mettete almeno 10 gocce di olio essenziale.

Meglio ancora se invece dell'olio di oliva semplice userete un oleolito fatto lasciando macerare almeno un mese nell'olio di oliva del peperoncino, dei chiodi di garofano e del ginepro tritati!!!






3


UNGUENTO ANTIODORE PER PIEDI


Ingredienti: cera d'api (di quella dell'apicultore), olio di oliva extravergine, olio essenziale di tea tree


Prendete in dosi uguali cera e olio e scaldateli a bagno maria in un pentolino, quando si sono sciolti mescolate bene e aggiungete qualche goccia di olio essenziale di tea tree in base alla quantità che avrete fatto e riponete in un vasetto di vetro. Da usare ogni giorno.






4


COME USARE LA SOLUZIONE IDROALCOLICA DI PROPOLI DELL'APICULTORE


Ho acquistato dall'apicultore la soluzione idroalcolica di propoli ma come usarla e soprattutto come portarsela dietro?


Ho lavato accuratamente uno spruzzatore di quelli per la gola (io ne avevo uno di propoli della farmacia usato) e l'ho riempito circa a metà con la soluzione dell'apicultore, poi ho scaldato in una tazzina dell'acqua con un cucchiaino di miele e ci ho aggiunto 5 gocce di olio essenziale di tea tree. Ho aggiunto questa miscela nello spruzzatore e l'ho agitata bene. In questo modo ho una soluzione di gusto più gradevole da potermi portare sempre dietro e spruzzare all'occorrenza.






5


SPRAY NASALE AL PROPOLI E TEA TREE O TIMO


Ho conservato la boccettina e l'erogatore dell'acqua di sirmione e li ho lavati accuratamente. Ho riempito la boccettina con acqua demineralizzata e ci ho aggiunto una goccia di soluzione idroalcolica di propoli ed una goccia di olio essenziale al tea tree ( se avete il timo va bene lo stesso). La uso per disinfettare e pulire il naso quando sento che respiro un po' male.

17 gen 2012

Torta del recupero






Avete in casa avanzi di frutta, frutta secca, marmellate amezzate ecc.? Ecco un'idea sana, gustosa e nutriente! Io vi dico gli ingredienti che ho usato io ma potete sostituirli a fantsia vostra!






Ingredienti:


2 basi di pasta brisée rotonda (se avete voglia potete farla da soli oppure usare la frolla)


1 banana


2 mele stayman (vanno bene anche diverse)


1 mandarino (per guarnire)


6 o 7 fichi secchi (se avete anche i datteri, le albicocche secche li potete sostituire o aggiungere)


una grossa manciata di nocciole sgusciate (in alternativa potete sostituire o aggiungere pinoli e mandorle)


3 o 4 noci sgusciate


zenzero e cannella in polvere


1 uovo sbattuto


1/2 vasetto di marmellata di cotogne (va bene anche di mele, albicocche, fichi, ciliege)


1/2 vasetto di marmellata di pere (va bene anche di mele, albicocche, fichi, ciliege, se avete un vasetto intero potete usare anche una marmellata sola purchè non sia acidula come quella di fragole o di susine)






Stendete il primo rotolo di pasta brisée e stendeteci sopra la marmellata evitando di giungere fino al bordo. Poi inziate a mettere ben distribuita la frutta a fettine, la frutta secca a pezzetti e le noci e nocciole. Spolverate a piacimento con zenzero e cannella.


Coprite il tutto con l'altro rotolo di pasta e chiudete bene i bordi con i rebbi della forchetta. Bucherellate anche la superficie in modo che non faccia la bolla. Infine spennellate bene tutto con l'uovo sbattuto.


Infornare in forno caldo a 180/200 gradi per una ventina di minuti, ma tenetela d'occhio perchè ognuno conosce il suo forno e sa come cuoce!


E' carino servirla tiepida in un piatto, spolverata di zucchero a velo con i mandarini intorno, ma è ottima anche per la colazione del mattino perchè molto nutriente.

15 gen 2012

Banane al miele



Ecco una ricettina golosa e velocissima per la colazione o la merenda, ma soprattutto sana!


INGREDIENTI:


2 banane


1 cucchiaio di miele (evitare quello di castangno troppo amarognolo)


cannella e zenzero in polvere







Mettete in una padella il miele, nel mentre che si scioglie affettateci dentro le banane, spolveratele con canella e zenzero e saltatele un pochino a fuoco vivace. Già pronto!






Variante: Potete aggiungere alle banane anche mela, ananas, mandarini, arancio ovviamente aumentando la dose del miele e mi raccomando cuocete poco la frutta altrimenti le vitamine se ne vanno!

11 gen 2012

Carbonara di cardi (cardoni per i toscani)



Per due persone:


spaghetti (almeno 70 grammi a testa)


2 uova


due manciatone di parmigiano grattugiato


olio evo


cardi lessati a piacere, almeno una bella manciata


2 fette di prosciutto crudo o pancetta (potete anche non metterli)


sale e pepe a piacere


erba cipollina (ottima come la cipolla ma non si ripropone!)










Saltate in padella a fuoco vivo nell'olio di oliva i cardoni lessati fatti pezzettini ed il prosciutto a straccetti, quando sono ben arrosolati spegnete il fuoco.


Nel frattempo cuocete gli spaghetti.


A parte sbattete due uova con il parmigiano, sale, pepe e erba cipollina.


Quando la pasta è cotta saltatela a fuoco veloce nel sughetto ed aggiungete le uova sbattute mescolando tutto bene.

Patè di fegato veloce ed economico



1 fetta di fegato bovino


sale aromatico (vedi mia ricetta, in alternativa sale+alloro+salvia+rosmarino+timo)


1 bicchierino di vinsanto mescolato con brandy o grappa


erba cipollina


1 pezzo di burro






Mettete in un tegamino la fetta del fegato a pezzetti con il sale aromatico e i liquorini e fatela cuocere circa 5 minuti in modo che evapori l'alcool.


Ponete tutto nel mixer, aggiungete un bel pezzetto di burro e l'erba cipollina e frullate bene. Ponete in frigo almeno un paio di ore...ecco il patè è pronto da essere spalmeto sui crostini di pane!