31 dic 2012

Timballo di tortelli

Ingredienti:
500 grammi di tortelli ricotta e spinaci
1 litro di latte
3 cucchiai di farina
6 fette di prosciutto cotto
1/2 panetto di burro
olio evo q.b.
pan grattato
prezzemolo
noce moscata
pepe
formaggio grattugiato

Intanto preparate la besciamella facendo struggere  piano piano in una pentola il burro con un po' di sale, appena strutto aggiungete un cucchiaio alla volta di farina senza smettere mai di mescolare con una frusta da dolci, poi aggiungete il latte a filo sempre senza smettere di mescolare e continuate finchè il tutto comincia a rapprendersi, deve rimanere una besciamella liquida.
 Spegnete il fuoco, aggiungete del prezzemolo tritato e noce moscata a vostro gusto.
Adesso ungete con l'olio uno stampo da dolci, passatelo con il pangrattato e foderatelo con le fette di prosciutto. 
Poi adagiatevi i tortellini crudi. ricoprite con la besciamella e pepate, se la besciamella fosse troppo solida aggiungete un pochino di brodo. Ripiegate il prosciutto e mettete in forno a 180 gradi per una quarantina di minuti circa.
Far freddare, una volta freddato rovesciate il timballo in un vassoio da forno, cospargete con formaggio grattugiato e fate gratinare.
Pronto!

22 dic 2012

Nuovi esperimenti di cosmetici fai da te

COSMETICI FAI DA TE (io acquisto i componenti base su aromazone, sono convenienti e ottimi)

Rossetto: polvere minerale, cera d'api, olio di jojoba, miele.
latte detergente: base neutra+acqua distillata+olio jojoba + oe teatree, elemi,limone,verbena, lavanda
crema notte: base neutra+ gel aloe+olio jojoba + oe elemi,legno di rosa, geranio,limone,verbena, lavanda
burro massaggio dolori contratture e circolazione: olio di copra+oe lavanda, rosmarino,teatree, legno di cedro, limone, cardamomo, betulla (poca)
impacco capelli pre schampoo: olio di copra+monoi solido + oe  betulla, legno di cedro, limone, rosmarino, verbena

18 dic 2012

Il mio PANETTONE (o una specie)

Ingredienti:
Una confezione di pasta per pizza( se la fate voi con la pasta madre meglio!)
Due pigne di uva passita
Tre uova
Zucchero l'ho messo a Occhio (vedi quantità nella foto)
Mezzo panetto di burro da 125 g (io uso quello leggero)
La scorza di un limone grattugiata
Due o tre cucchiai di zucchero a velo
Due o tre cucchiai di farina di mandorle Acqua QB
Mettere tutto insieme in una ciotola e impastare bene (l'uva è meglio se la passate nella farina prima di aggiungerla)  se vedete che l'impasto è troppo morbido aggiungete un pochino di farina.
Quando avete fatto l'impasto mettetelo in una ciotola imburrata e passata con farina di mandorle o pan grattato o farina, in pirex o di altro materiale purchè abbia i bordi alti in modo che venga poi la forma del panettone e lasciate lievitare tutto tre o quattro ore. Tagliatelo sopra a croce.

Quando ha lievitato mettete nel forno a 160° per almeno un'ora state attenti che non bruci sotto e sopra.
A questo punto mescolate la farina di mandorle con lo zucchero a velo e un pochino di acqua in modo da formare una cremina che verserete sopra il panettone, rimettete in forno finché la glassa non fa la crosticina che viene tipo una glassatura.
Ecco fatto...il mio è venuto proprio buono!

15 dic 2012

Arancia caramellata con olive nere amare

ingredienti:
1 arancia grande e biologica
olive nere crude (io ho le mie )
sale aromatico alle erbe
zucchero (meglio di canna)
sale e pepe
olio evo
aceto balsamico
Slatate velocemente le olive in un padellino con poco olio e un po di sale aromatico alle erbe.
Fate a fette l'arancia e la disponete in una pirofila cosparsa di zucchero. Sopra cospargete di nuovo zucchero, una macinata di sale e di pepe e una spruzzatina di aceto balsamico. Disponete sopra le olive e mettete in forno a 180 gradi circa a caramellare.

Schiacciata con uva passita

Schiacciata con uva passa
ingredienti:
Pasta per pizza (io l'ho presa pronta ma se siete bravi ve la fate da soli che è meglio)
uvetta appassita (noi abbiamo la nostra uva da vino, ottima anche se ha gli acini...potete sostituire con unva fresca o uvetta)
rosmarino
sale
pepe
olio evo
Stendete la pasta da pizza ungendola diolio sotto e sopra, c mettete l'uvetta e il rosmarino, una macinata di sale e di pepe e mettete in forno a 200 gradi circa per una ventina di minuti.

Farfalle con verdurine

Ingredienti
farfalle o altra pasta a piacimento
2 cipolle
3 spicchi d'aglio
4 o 5 carote
1 sedano sfogliato
una scodella di piselli surgelati ( ofreschi se li avete)
olio evo
timo fresco
sale e pepe
Nell'acqua in cui cuocerete la pasta tritate le cipolle e gli spicchietti di aglio senza anima, fateli cuocere finchè non sono ben cotti e spegnete, quando sarà il momento riaccendete il fuoco per cuocervi dentro la pasta. Tutto questo se non digerite aglio e cipolla, se li digerite bene potete anche unirli direttamente con le altre verdure.
In una padella mettete olio evo a piacimento e  mettete i piselli surgelati con un pochino di acqua, fateli cuocere un po e ritirare l'acqua. A questo punto mettete carote e sedano a pezzettini e il timo fresco e fate saltare in modo che la verdura resti cotta ma non sfatta. Aggiungete sale e pepe a piacere e poi una volta cotta la pasta ce la fate saltare dentro.

CENA VEGANA

Stasera vengono a cena amici vegetariani che si stanno convertendo al vegan...dunque che si fa? Ecco che propongo una cena completa invvece di una sola ricetta! Si tratta di cose veloci da fare, senza impazzire troppo.

Primo piatto: Farfalle con verdurine saltate
Ingredienti
farfalle o altra pasta a piacimento
2 cipolle
3 spicchi d'aglio
4 o 5 carote
1 sedano sfogliato
una scodella di piselli surgelati ( ofreschi se li avete)
olio evo
timo fresco
sale e pepe

Nell'acqua in cui cuocerete la pasta tritate le cipolle e gli spicchietti di aglio senza anima, fateli cuocere finchè non sono ben cotti e spegnete, quando sarà il momento riaccendete il fuoco per cuocervi dentro la pasta. Tutto questo se non digerite aglio e cipolla, se li digerite bene potete anche unirli direttamente con le altre verdure.
In una padella mettete olio evo a piacimento e  mettete i piselli surgelati con un pochino di acqua, fateli cuocere un po e ritirare l'acqua. A questo punto mettete carote e sedano a pezzettini e il timo fresco e fate saltare in modo che la verdura resti cotta ma non sfatta. Aggiungete sale e pepe a piacere e poi una volta cotta la pasta ce la fate saltare dentro.



Come secondo piatto ho deciso di fare diverse cosine da mettere in tavola e mangiarle tutte assieme.

Schiacciata con uva passa
ingredienti:
Pasta per pizza (io l'ho presa pronta ma se siete bravi ve la fate da soli che è meglio)
uvetta appassita (noi abbiamo la nostra uva da vino, ottima anche se ha gli acini...potete sostituire con unva fresca o uvetta)
rosmarino
sale
pepe
olio evo

Stendete la pasta da pizza ungendola diolio sotto e sopra, c mettete l'uvetta e il rosmarino, una macinata di sale e di pepe e mettete in forno a 200 gradi circa per una ventina di minuti.








Arancia caramellata con olive nere amare
ingredienti:
1 arancia grande e biologica
olive nere crude (io ho le mie )
sale aromatico alle erbe
zucchero (meglio di canna)
sale e pepe
olio evo
aceto balsamico
Slatate velocemente le olive in un padellino con poco olio e un po di sale aromatico alle erbe.
Fate a fette l'arancia e la disponete in una pirofila cosparsa di zucchero. Sopra cospargete di nuovo zucchero, una macinata di sale e di pepe e una spruzzatina di aceto balsamico. Disponete sopra le olive e mettete in forno a 180 gradi circa a caramellare.













Castagnaccio
ingredienti:
farina di castagne 500 grammi
sale
rosmarino 
acqua
olio evo

Mettete la farina in una ciotola, aggiungete una presa di sale e aggiungete acqua pian piano mescolando in modo da non formare grumi e da arrivare ad un composto abbastanza liquido. Da ultimo aggiungere un po di olio evo e continuate a girare. Oliare la teglia e versarvi il composto. Cospargere di rosmarino. Ci starebbero bene anche i pinoli ma costano parecchio e non sempre si hanno in casa per cui volendo si possono non mettere oppure sostituirli con le noci o le nocciole.
Infornare a 180 gradi per almeno 40 minuti poi però regolatevi ad occhio in base a quanto vi piace cotto o meno.
Se poi siete solo vegetariani e non vegali con il castagnaccio ci sta benissimo la ricotta (io ho preso quella di pecora dal pastore, ho visto le pecore e so che le tiene bene per cui la mangio anche volentieri!)

Come vedete ho fatto tante cose in forno nella stessa cena, in modo da ottimizzarne l'uso e di utilizzarlo per più cose una volta caldo.